Coltivare la speranza

La speranza è la nostra compagna di viaggio per ben camminare. La parola speranza deriva dalla radice sanscrita “spa” che significa “tendere verso una meta”. Ed è proprio questo che significa sperare: protenderci verso qualcosa che non possiamo ancora vedere, ma che ci aiuta ad andare avanti.

E allora è necessario coltivare la speranza per il futuro, in un tempo particolare come quello odierno … coltivare la speranza negli ospedali, nelle scuole e nella cultura.

Ne parlano la dottoressa Giustina De Silvestro (direttrice dell’Unità Operativa Immunotrasfusionale dell’Azienda Ospedaliera Università di Padova) e il professore e scrittore Alessandro D’Avenia, entrambi intervistati dal Direttore Mario Calabresi. Il finale musicale è commentato dal maestro Maurizio Blatto.

Un pensiero su “Coltivare la speranza

  1. Calabresi → un giornalismo serio, con domande chiare e precise, risposte competenti.
    Dottoressa →chiarissima. Finalmente fugati dubbi e chiacchiericci demagogici.
    D’Avenia →affascinante il suo ragionare sull’etimologia delle parole! E’ un riscoprire la magia delle parole che si possono, quindi, usare con maggior consapevolezza.

Rispondi a Clara Annulla risposta